Michele Farnesi, lo chef toscano alla conquista di Parigi

michele farnesiE’ il giovane chef toscano Michele Farnesi il protagonista della 15° puntata stagionale di Wine Station, in onda sabato 23 gennaio dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse di SienaIl ventiseienne cuoco di Capannori, in provincia di Lucca, racconterà ai microfoni di Cristiana Mastacchi e Giovanni Pellicci la sua già brillante carriera che, dopo l’apprendistato alla “corte” di Massimo Bottura all’Osteria Francescana di Modena, l’ha visto aprire un ristorante tutto suo, Dilia, a Parigi. Il focus della settimana è dedicato a Dievole, azienda di Castelnuovo Berardenga nel Chianti Classico che presenta il suo nuovo corso produttivo portato avanti dalla proprietà che ha nello spagnolo Enrique Almagro il suo rappresentante che si divide tra Madrid e le colline chiantigiane. Con il sindaco di San Gimignano, Giacomo Bassi, ci soffermeremo poi sull’indissolubile legame che unisce la città delle torri e la sua Vernaccia nell’anno dei festeggiamenti per i 50 anni dal riconoscimento della Doc, come primo vino italiano. Infine la ricerca scientifica applicata ai vini naturali senza solfiti con il progetto Only Wine dell’Università di Pisa che sarà illustrato dalla prof. Angela Zinnai, che illustrerà le caratteristiche di un protocollo che in provincia di Siena è applicato dalla Fattoria dei Barbi di Stefano Cinelli Colombini.

Annunci
Pubblicato in News, Winestation alla radio | Lascia un commento

Cinta Senese, salame e lampredotto: il 2016 di Wine Station è subito goloso

salameIl 2016 di Wine Station inizia in modo goloso ed irriverente. Nella prima puntata del nuovo anno, in onda sabato 16 gennaio dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse di Siena altro che dieta e buoni propositi alimentari post festività. Cristiana Mastacchi e Giovanni Pellicci vi porteranno tra i salumi di qualità, entrando nel mondo della Cinta Senese Dop e del Salame Felino IgpDue prodotti certificati, provenienti da territori diversi ma accomunati da una grande qualità e da una filosofia produttiva che esalta la materia prima. Ai microfoni saranno protagonisti Chiara Santini, presidente del Consorzio Cinta Senese Dop, e Carletto Ferrari, presidente del Consorzio Salame di Felino IgpSaremo poi in giro per Firenze per mangiare il cibo di strada per antonomasia: il lampredotto. Lo faremo all’Antico Trippaio, uno degli storici furgoncini del centro fiorentino dove Maurizio Marchetti porta avanti una tradizione che va avanti da 80 anni a suon di ricette tipiche come anche la trippa alla fiorentina e il lesso. Per il vino celebreremo, inoltre, i 50 anni della Vernaccia di San Gimignano che nel 2016 festeggia l’importante anniversario dal riconoscimento della denominazione, come primo vino italiano. Con la presidente del Consorzio, Letizia Cesani, ci soffermeremo sulle iniziative istituzionali e divulgative in programma nelle prossime settimane per rendere omaggio al bianco Docg delle Terre di Siena.

Pubblicato in News, Winestation alla radio | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Arriva Wine&Siena, 150 produttori top a Rocca Salimbeni

wine&siena_logoSiena si appresta ad ospitare un grande evento sul vino. Sabato 30 e domenica 31 gennaio 150 produttori selezionati da tutta Italia, dai rossi toscani e piemontesi, alle bollicine lombarde e venete, saranno protagonisti con degustazioni in luoghi esclusivi. E poi showcooking e assaggi food&wine di prodotti locali. E’ Wine&Siena, la cui prima edizione si terrà nelle storiche sale di Rocca Salimbeni e nel vicinissimo Grand Hotel Continental, a Siena. L’evento è ideato da Confcommercio Siena con la collaborazione di Gourmet’s International, il sistema di selezione e valorizzazione di eccellenze che sta dietro al successo internazionale di manifestazioni quali il MeranoWine Festival. Insieme hanno attivato importanti collaborazioni organizzative con il Comune di Siena e la Camera di Commercio di Siena. Wine&Siena ha il fondamentale coinvolgimento di Banca Monte dei Paschi di Siena e Grand Hotel Continental, che hanno concesso spazi prestigiosi per la manifestazione a titolo gratuito. Due giorni e mezzo per celebrare un territorio vocato alle eccellenze dell’enogastronomia. Wine&Siena si terrà nelle sale di Rocca Salimbeni e al Grand Hotel Continental il 30 e 31 gennaio 2016, a Siena, e riunirà, per la prima volta nella storia di questo territorio, una selezione di 150 produttori vitivinicoli e gastronomici di tutta Italia che presenteranno al pubblico i propri prodotti migliori. Dalla Toscana all’Alto Adige, dal Veneto al Piemonte, dalla Lombardia all’Abruzzo, le Marche, il Friuli e la Slovenia. Due le sezioni: Food, al wine&sienaCortile della Dogana, e Wine, a Rocca Salimbeni. “Siena ha le potenzialità per diventare la Bordeaux italiana – ha commentato in conferenza stampa a Firenze, Helmuth Kocher ideatore del Merano Wine Festival (per intervista completa clicca qui) – e questa sarà solo la prima edizione di un percorso che punta ad allargarsi ad altri spazi storici della città e diventare un evento sempre più coinvolgente”. Il percorso di degustazione inizierà con una selezione di bianchi e bollicine al Grand Hotel Continental, per proseguire nella sede storica di Banca Monte dei Paschi di Siena che ospiterà la selezione di tutti gli altri vini e prodotti gastronomici pluripremiati. Il biglietto di ingresso giornaliero è di 40 euro, mentre l’accesso per mezza giornata è di 25 e comprende la possibilità di degustare tutti i prodotti esposti. Gli orari della manifestazione: dalle 09.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30. Ulteriori dettagli e programma completo qui. Ci sarà anche Wine Station con una puntata speciale, in diretta dagli spazi di Wine&Siena sabato 30 gennaio, dalle 12 alle 13.

Pubblicato in Eventi, News | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

I quattro modi golosi di vivere il Natale

img_4Quattro modi di vivere il Natale. Wine Station, nell’ultimo appuntamento del 2016, in onda domani (sabato 19 dicembre dalle 12,10 alle 13 su Antenna Radio Esse di Siena), trasmette idee enogastronomiche per trascorrere le festività natalizie con tanto gusto. Siete dei gourmet patentati? Oppure dei pigroni? O meglio ancora dei girelloni anche per le Feste? C’è per tutti i gusti. Per chi deciderà di abbuffarsi di ghiottonerie, in barba alle rigidità della dieta, ecco che Alessandro Ciofi, il mitico salumiere dell’Antica Salumeria Salvini alle porte di Siena, consiglierà cotechini artigianali, prosciutto di Cinta Senese Dop, salsicce e altre bontà artigianali da mettere in tavola o da regalare agli amici. Se invece non volete bruciare neanche una caloria, Renata Toppi, cuoca della tradizione senese con tocchi di fantasia, proporrà il suo menù da fare a domicilio. Tortino di gobbi con l’acciugata; stracciatella in brodo; lonza di maiale con prugne e mele solo per dare l’idea delle proposte culinarie. Se invece preferite il ristorante, magari approfittandone anche per una gita, vi porteremo nella cucina de La Parolina, a Trevignano, in provincia di Viterbo, dove la chef Iside De Cesare, assieme al marito, propone una cucina intrigante, che attinge dai migliori prodotti di Toscana, Umbria e Lazio. Comunque vada il fil rouge sarà ovviamente il vino e quindi l’enologo Roberto Bruchi sarà con noi per dispensare consigli utili e abbinamenti, spaziando tra grandi classici e qualche novità che varrà la pena stappare nei prossimi giorni. Insomma un Natale a tutto gusto con i migliori auguri di trascorrerlo nel modo più gioioso e sereno da parte di Wine Station.

Pubblicato in News, Winestation alla radio | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Musica, cucina e vino: la triade del gusto?

matteo lorenziniQuale musica scegliere in compagnia di un piatto gourmet e di un vino top? Domani (sabato 12 dicembre, dalle 12,10 alle 13, su Antenna Radio Esse di Siena) nella dodicesima puntata stagionale, Wine Station indagherà sul rapporto tra gusto e note musicali, prendendo spunto dalla recente ricerca dell’Università di Oxford da cui è emerso che il sushi meglio si accosta al jazz e la pasta con la classica di Vivaldi. Ai microfoni di Cristiana Mastacchi e Giovanni Pellicci ci saranno il compositore e musicoterapeuta Fabio Pianigiani, per approfondire il rapporto tra la musica e il cibo, e Matteo Lorenzini, lo chef da poco tornato al lavoro in Italia, esattamente a Se.sto on Arno a Firenze. Il giovane cuoco, nato a Siena, racconterà le nuove creazioni nel suo percorso professionale che, esattamente un anno fa, lo aveva visto premiato con la stella dalla Guida Michelin. Andremo poi a Castelnuovo Berardenga per sorseggiare il vino più buono del mondo secondo la rivista americana Wine Enthusiast, ovvero il Chianti Classico Gran Selezione “Il Grigio 2011” dell’Agricola San Felice. Con il direttore di produzione Leonardo Bellaccini descriveremo il nettare scelto dall’autorevole magazine statunitense come migliore tra quasi 20 mila assaggi da tutto il mondo. E per non farci mancare il dolce, Wine Station entrerà anche in un forno tradizionale dove in questi giorni le mani sono decisamente in pasta nella preparazione delle ricette più tipiche della tradizione natalizia senese, ovvero panforte, panpepato, ricciarelli e cavallucci.

Pubblicato in News, Winestation alla radio | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sulle tracce dei sapori di ieri e di oggi dal Mercato nel Campo di Siena

mercato-nel-campoWine Station sulle tracce della storia nella puntata speciale di sabato 5 dicembre, in diretta (dalle 11,30 alle 13) da Piazza del Campo a Siena dove si svolgerà la prima della due giorni dedicata al Mercato nel CampoI migliori prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato saranno protagonisti proprio come avveniva nel XIII secolo, quando una volta a settimana Siena accoglieva il “Mercato Grande” con ciò che offriva l’agricoltura, l’artigianato e la manifattura dell’epoca. Cristiana Mastacchi e Giovanni Pellicci dalle 11,30 alle 13 curioseranno tra gli oltre 150 banchi in compagnia di numerosi ospiti con cui sviluppare approfondimenti e narrare aneddoti e curiosità. Tra i protagonisti, a partire dal vice Sindaco di Siena, Fulvio Mancuso, i rappresentanti di Confcommercio e Confesercenti Siena, e quindi espositori e cuochi, tra cui quelli dell’Osteria Babazuf e de La Finestra. Tra i produttori presenti saranno ai nostri microfoni Antonio de Miccoli della storica bottega di via di Città; Elisa Polvani con le dolcezze senza glutine di Opera a Poggibonsi e Riccardo Abello, dell’Ittica Val Maira, erede degli ultimi acciugai con cui ripercorreremo le storiche strade del sale. Per seguire la puntata in diretta via streaming o smartphone clicca qui.

Pubblicato in News, Winestation alla radio | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Amici di gusto

risoEcco una nuova puntata di “Gusto&Salute“, la rubrica che unisce i sapori al corretto equilibrio a tavola, firmata per noi da Gloria Turi. Questa volta il protagonista è il riso. Ma anche l’amicizia.

Giovedi’ scorso e’ venuto a trovarmi  il mio amico Thiago. E’ un ragazzino simpatico e allegro, di origine brasiliana e vive in Italia da qualche mese. Quando ci incontriamo mi racconta della scuola, della sua attivita’ di percussionista in erba ma, soprattutto, della sua passione per il cibo. Questa volta ha ricordato una pietanza che mangiava sempre in Brasile e che la sua famiglia italiana prepara e condivide con lui, e così l’ho voluta sperimentare anch’io. Non conoscendo il suo nome originale l’ho chiamata “Riso alla Thiago“.

Ingredienti per 4 persone: 300 grammi di riso basmati, una cipolla media, uno spicchio d’aglio, 4 cucchiaini di olio extra vergine d’oliva, 4 pomodori grandi maturi.

Preparazione: mettere i quattro cucchiaini d’olio in una padella, far appassire la cipolla ed imbiondire lo spicchio d’aglio privato del cuore. Aggiungere il riso basmati e il doppio del suo volume di acqua calda. Coprire e far cuocere a fuoco lento fino al completo assorbimento dell’acqua da parte del riso. A parte tagliare i pomodori a dadi, raccogliendone il succo. A cottura ultimata, salare il riso, aggiungere i pomodori crudi e mescolare. Il contrasto fra il caldo del riso e il fresco del pomodoro ne fa un piatto davvero squisito ed una porzione apporta circa 310 calorie. Accompagnato da un insalata mista con noci o semi di zucca e un frutto, costituisce un pasto gustoso e leggero.

Pubblicato in Gusto&Salute, News | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento