Extravergine: il Chianti Classico Dop risponde con un video. Lo portiamo nelle scuole?

dop secretBufera attorno al mondo dell’olio extravergine italiano dopo il pesante attacco del quotidiano americano New York Times. Nei giorni scorsi l’autorevole giornale americano ha dedicato un articolo intitolato “Extra Virgin Suicide” con 15 vignette ai presunti veleni contenuti nell’olio italiano. Secondo il giornale Usa 7 bottiglie su 10 che arrivano nel paese a stelle e strisce sarebbero contraffatte a causa dei taroccamenti effettuati al porto di Napoli con olio di bassa qualità prodotto nei paesi del Mediterraneo (Spagna, Tunisia, ecc). Ci sarebbero anche “consensi” politici per favorire queste operazioni. Immediate le reazioni italiane, su tutte quelle di Coldiretti che denuncia il danno di immagine mondiale ma ammette ciò che si potrebbe migliorare per tutelare chi lavora in regola e produce grande qualità (qui l’intervista a Francesco Sossi di Coldiretti Siena), a partire da una nuova e più chiara normativa in termini di etichettatura. Immediate reazioni da tutti i fronti. Compreso quello dell’Olio Chianti Classico Dop (300 soci che producono una media di oltre 2 milioni di litri di “oro verde” certificato all’anno) che ha risposto…pan per focaccia, lanciando un video su You Tube e chiedendo all’editore del NY Times, “per dovere di completezza dell’informazione – si legge in una nota stampa – di pubblicare un altro cartoon che, con la stessa iconografia semplice e diretta utilizzata dal vignettista americano, spiega al consumatore del mondo, come e perché è possibile scegliere un olio di origine e qualità certificate e garantite”. “Purtroppo l’operato scorretto di pochi provoca danni incommensurabili a tanti produttori onesti che con grande professionalità producono oli di indiscussa qualità – afferma Carlo Salvadori, presidente del Consorzio Olio DOP Chianti Classico – E’ importante mettere in guardia il consumatore contro le contraffazioni ma crediamo sia altrettanto importante informarlo sugli strumenti per individuare e scegliere prodotti genuini”. Il video prodotto dal Consorzio del Chianti Classico (DOP Secrets) esalta le produzioni che, rispettando regole severe, sono controllate e certificate da organismi terzi (DOP) nelle fasi della produzione, trasformazione e confezionamento. Le immagini spiegano al consumatore come distinguere un olio DOP da un normale extra-vergine e cosa vuol dire tracciabilità. Noi lo abbiamo visto e crediamo che sarebbe da farlo girare nelle scuole italiane (e americane…).

 

 

Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Extravergine: il Chianti Classico Dop risponde con un video. Lo portiamo nelle scuole?

  1. Pingback: Olio DOP Chianti Classico risponde al New York Times - Eccellenti Sapori

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...