Su Wine Station la solidarietà va a lezione di cucina

A scuola di cucina con gli chef dei ristoranti Officina della Cucina Popolare, La Leggenda dei Frati e L’Antica Trattoria per contribuire a progetti di solidarietà in corso nei paesi del terzo e quarto mondo con “Il Cuore si scioglie”. Sarà il progetto promosso dalla sezione soci di Colle di Val d’Elsa di Unicoop Firenze uno degli argomenti della puntata in onda sabato 3 marzo 2012, sulle frequenze di  Antenna Radio Esse (dalle 12,10 alle 13 in radio e in streaming su www.antennaradioesse.it). L’altro grande protagonista della puntata sarà ovviamente il vino in tre diverse interpretazioni. Il bianco che ci spinge verso la primavera arriva dal Friuli, dove l’enologo Gianni Napolitano presenterà Cicinis, l’ultimo nato di casa Attems, realtà di proprietà della famiglia Frescobaldi. Si tratta di un Sauvignon Blanc in purezza delle colline del Collio, ideale abbinamento al Prosciutto di San Daniele ma non solo. Più vicina è invece la Fattoria San Donato di San Gimignano, protagonista dell’ultimo approfondimento realizzato in collaborazione con il Consorzio. Sarà Federica Fenzi a presentare la sua interpretazione biologica della Vernaccia che porta il nome della figlia Angelica. Per il rosso, invece, l’enologa Gioia Cresti parlerà dell’azienda La Carpineta che, insieme al fratello Filippo, gestisce nel comune di Castelnuo Berardenga, producendo Chianti Colli Senesi Docg e Chianti Classico prevalentemente rivolti ai mercati esteri.

Questa voce è stata pubblicata in News, Winestation alla radio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...