Quaglie e pere caramellate all’Enoteca della Fornace

Abbiamo provato l’Enoteca della Fornace, locale aperto da poco più di un mese a due passi da Siena, a Corsignano, poco prima di Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Il senese Gabriele Bassi ha sapientemente ristrutturato il fondo che ospitava una vecchia fornace e che confina con l’affittacamere della famiglia. I coperti sono circa 30, distribuiti in due sale raccolte e arredate con gusto e in sintonia con l’ambiente. L’obiettivo dichiarato è quello di proporre in tavola il territorio, nei suoi ingredienti più selezionati e ricercati direttamente dai produttori della zona, senza disdegnare incroci innovativi e apparentemente sofisticati, il tutto con una vera attenzione ai prezzi. Obiettivo ambizioso di questi tempi ma che ci sentiamo di sostenere in pieno e incoraggiare perché ne esce un locale dove, sia a pranzo che a cena, si respira passione, attenzione e si possono assaggiare piatti davvero diversi dal solito (negli ingredienti, negli abbinamenti e anche nelle originali presentazioni) assieme ad un’ampia scelta di vini (non necessariamente i soliti, anzi!) proposti sia al bicchiere (almeno 4 bianchi e altrettanti rossi a girare) che in bottiglia (si parte dai 10 euro per un buon Chianti Classico!). In compagnia di Alessandro ci siamo affidati al cuoco Alessandro D’Agnolo, chef originario di Venezia che ha vissuto e lavorato a lungo nelle Marche, per poi fare un’esperienza di 2 anni a Shanghai e quindi rientrare in Italia per approdare nel Chianti (non male l’itinerario). I piatti in carta sono circa 30 e prevedono sia carne che pesce. Noi abbiamo provato il coniglio in porchetta con aceto di lampone e una soffice pasta sfoglia al sesamo; i testaroli con arrosto di anatra e pesto di rucola e mandorle e la quaglia al forno con pinoli, finocchietto selvatico e olive taggiasche. Come vino abbiamo assaggiato prima il Prosecco di Andreola, poi un Etna Bianco Superiore 2007 Pietramarina di Benanti e una Riserva 2006 di Nobile di Montepulciano Le Berne. Bello a vedersi e buono a mangiarsi il dolce: una pera caramellata al Nobile con scaglie di cioccolato e foglia d’oro. Non ci crederete ma il conto è davvero equilibrato. Presto (la prima già il 31 ottobre) saranno in programma serate con menù a tema. La prima cena sarà dedicata alla zucca con un menù davvero interessante al prezzo di 25 euro compreso 3 bicchieri di vino. Per info cliccate qui.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Mangiati per Voi, News e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...