Beato chi ha l’orto!

Fortunato chi ha un orto! Con tutti questi allarmi più o meno giustificati, di batteri killer che attaccano “i cetrioli, anzi no, i germogli di soia”, il coltivare in proprio zucchine, cavoli e insalata è una vera fortuna. Innanzitutto per i vegetariani, poi per tutti quelli che non riescono a mangiare senza verdure. La maggioranza sono donne, dicono le statistiche. Le verdure, insomma, sono fondamentali per la nostra alimentazione e anche in cucina: sostengono i grandi chef che per valorizzare i piatti occorrono i sapori ed i colori degli ortaggi, meglio se prodotti nell’orto sotto casa. Ma c’è di più, alcuni cuochi “stellati” di fama internazionale scelgono di lavorare in ristoranti in provincia, meglio se immersi nella natura, proprio perchè hanno la possibilità di lavorare con materie prime di qualità. Insomma come Michelangelo quando andava alle cave di Carrara a scegliere i pezzi di marmo… Dunque la verdura è necessaria e per questo è arrivato il momento di farsi un orto in giardino o nel terrazzo. Se abitate nel centro di Milano al quarto piano di un palazzo senza balconi per forza dovete desistere e accontentarvi del mercato, per gli altri ecco le istruzioni per l’uso. Recarsi in un megastore per hobbysti e acquistare tutto il necessario: zappa, vanga, rastrello, gomma per annaffiare o annaffiatoio, vasi, forbici. Optional: guanti, cappello di paglia e cestino di vimini. Proseguire per un vivaio e rifornirsi di terriccio, concime e delle piantine di verdure, da scegliere seguendo i propri gusti: pomodori, zucchine, fagiolini sono le più facili da coltivare. Quindi di corsa a casa a preparare il terreno per poi metterle a dimora. Con l’annaffiatura giornaliera, il clima adeguato, e un buon apporto di fortuna, ce la farete tra un mesetto a mangiare il frutto del vostro raccolto. Se quest’anno non avrete grandi risultati potrete sempre a fine anno acquistare il calendario di Frate Indovino e specializzarvi su fasi lunari e metodi contadini per avere successo nell’orto.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...