Anteprime toscane…ecco il tour nel vino

Ci aspetta un tour de force e ci stiamo preparando a dovere. Da giorni facciamo una colazione leggera, un pranzo a base di carboidrati senza esagerare e poi una cena proteica ma light. Beviamo soprattutto acqua. Non siamo a dieta per la prova costume (sarebbe un po’ prestino…) ma ci vogliamo far trovare prontissimi, con le pupille gustative tirate a lucido per le anteprime dei vini toscani ormai al via. Ecco il programma che approfondiremo nella puntata in onda in radio sabato 12 febbraio con tanti ospiti. Domenica sera e lunedì a San Gimignano si alzerà il sipario sulla Vernaccia: il naso si tufferà nei calici per capire le caratteristiche dell’annata 2010 e della Riserva. Martedì saremo alla “Chianti Classico Collection” organizzata nella splendida location della Stazione Leopolda di Firenze dal Consorzio. Qui degusteremo le annate 2009 e 2010 nonché la Riserva 2008. Il Gallo Nero è in salute, gli ultimi dati sull’export segnano la riscossa chiantigiana e anche la nuova politica a favore del recupero dei tappi in sughero trasmette un’anima eco-compatibile che ci piace assai. Mercoledì e giovedì prossimi sarà invece la volta del Nobile di Montepulciano, reduce dalla positiva missione a Miami e New York (assieme agli altri grandi rossi toscani e alle bollicine del Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene). Venerdì e sabato, infine, toccherà al Brunello di Montalcino, nelle annate 2006 e Riserva 2005. Nella cornice del Teatro degli Astrusi e delle altre suggestive location medievali di Montalcino, il Consorzio ha studiato un evento innovativo per accogliere la nuova annata 2010 (le stelle saranno tante…) ed inaugurare un vero e proprio New Deal.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Eventi, News e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Anteprime toscane…ecco il tour nel vino

  1. Francesco d'Elia ha detto:

    Feabbraio è proprio il mese delle gozzoviglie toscane con i nuovi vini.. Peccato che almeno per Benvenuto Brunello che dovrebbe essere un evento di risonanza internazionale, la comunicazione “istituzionale” sia piuttosto carente, infatti sul sito del Consorzio del Brunello se ne trova solo una pallida traccia senza che sia nemmeno presentato un programma..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...