E a Siena arriva il Giappone

Finalmente qualcosa si muove anche nella ristorazione di Siena. Ha aperto in questi giorni un nuovo ristorante giapponese che, assieme al Sushibar di via Beccafumi ideale soprattutto per gli aperitivi e la formula take away, amplia gli orizzonti della cucina internazionale della città del Palio. A parte, infatti, qualche residuo cinese nel centro storico, un buon kebab o un cous cous vicino Piazza Matteotti e un locale messicano recentemente aperto in via Pantaneto, la pattuglia di piatti etnici che è possibile mangiare a Siena è davvero ristretta. Il nuovo locale si chiama Minohana e si trova in viale Vittorio Emanuele 32/34, nella zona dell’Antiporto di Camollia (per prenotazioni 333-9846829). Qui si scopre che mangiare giapponese non è solo sushi e sashimi: infatti, anche chi non ama il crudo troverà nel nuovo ristorante piatti curiosi e appetitosi. Ma è soprattutto l’ambiente a far sentire un po’ in Giappone gli ospiti. Sedute ribassate, sotto il livello del pavimento: all’occhio si ha l’impressione che le persone siano sedute a terra (come i veri giapponesi) ma invece, con un gioco di architettura, mangiano sedute in comode panche. E poi il personale è giapponese autentico e, ovviamente, non ci sono posate a tavola. Quindi è fondamentale fare un po’ di allenamento con le bacchette prima di prenotare.  Da provare gli spaghetti di grano saraceno con le verdure ed il pesce. Equilibrato il rapporto qualità-prezzo.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Mangiati per Voi, News e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a E a Siena arriva il Giappone

  1. gianluca pizzichi ha detto:

    Ci andrò stasera 14/01 e vi farò sapere.
    Non dimenticatevi che a Siena ha aperto da 4 o 5 mesi un ristorante giapponese
    Susy Sushi al centro portasiena dove a mio avviso si mangia un ottimo sushi

    Saluti

    • wine station ha detto:

      Grazie della segnalazione. Aspettiamo un tuo commento sul nuovo ristorante Minohama. Se ti va ascoltaci in radio, oggi dalle 12,10 alle 13, su Antenna Radio Esse. A presto

  2. gianluca pizzichi ha detto:

    Un ottimo ristorante, pieno di gente all’inverosimile (e da qui non capisco come mai a Siena ci si ostini a non voler aprire questo genere di ristoranti, visto che tutti ormai sono stufi di mangiare piatti che possono benissimo cucinarsi in casa) e come da Vs. segnalazione il personale e il cuoco sono giapponesi, molta scelta nei piatti, servizio veloce, unica pecca era il sushi, un po freddo e secco al contrario del Susysushi dove è ottimo, e, visto il conto, potevano offrirci almeno un sake….

  3. Benny Evangelista ha detto:

    Non mi piace il sushi, ci sono andato in quanto amante del ramen, che ho avuto modo di gustare in Giappone e non si trova facilmente nei ristoranti giapponesi italiani. Sono rimasto positivamente colpito, soprattutto dall’ampissimo menu che davvero offre una scelta completa (a quando gli okonomiyaki :) ? )
    Il rapporto qualità prezzo è buono, un po’ cari i vini.

    Davvero sono tutti giapponesi? E io che pensavo fossero cinesi… :D

    • wine station ha detto:

      Crediamo che l’apertura di un nuovo ristorante giapponese possa soprattutto contribuire a dare una ventata di novità nella ristorazione e nella città in generale! Grazie per il commento…se ti va segnalaci altri luoghi del buon mangiare nei dintorni!

    • Francesco ha detto:

      mi dispiace disruggere mille illusioni ma io in toscana di proprietari giapponesi conosco solo Saffron ad arezzo… mitico!

      W il sushi…

  4. massimiliano ha detto:

    a siena cè anche SUSHIBAR da più di un anno… sempre pieno… premiato come miglior struttura di siena… l’unico posto dove mangiare pesce crudo di qualità a parer mio… i proprietari italiani, unico neo … è sempre pieno!

    Gli altri sono solo improvvisati… provateli tutti e tre!

    • wine station ha detto:

      Grazie Massimiliano, il Sushibar in via Beccafumi lo abbiamo citato parlando appunto dei ristoranti giapponesi già esistenti. E’ sicuramente un locale ideale per gli amanti del genere, per gli aperitivi e anche per la pratica formula del take away. Insomma, con tre locali “nipponici” ora c’è davvero l’imbarazzo della scelta per chi cerca un sushi, un sashimi o anche altri piatti…

    • Alessandra ha detto:

      Se vogliamo parlare del Sushibar…. Ci sono stata tre volte, e devo dire che si è mangiato un buon Sushi e Sashimi, anche se, le porzioni, se vogliamo paragonarle a quelle che ti offrono in altri ristoranti Giapponesi di Firenze, sono un po’ scarse e il prezzo invece è perfettamente allineato. La cosa che non mi è piacuta, ed è il motivo per cui non ci metterò più piede, è che non puoi, mentre sorseggio il caffè, avvicinarti e chiedermi di alzarmi perchè sono arrivate le persone che hanno prenotato il tavolo per il turno dopo il mio.
      A parte la maleducazione, a me non interessa se fanno così perchè hanno solo 3 tavolini e vogliono fare più clienti possibili a sera. In una catena di montaggio non ci vo’ mica a mangiare. Visto che pago, e anche bene, per quel che mangio, vorrei avere la libertà di passare una serata in tranquillità senza l’angoscia dell’ora in cui arriverà chi gli è stato promesso un tavolo l’ora o la mezz’ora dopo.
      Una volta in oltre, avevo prenotato il tavolo e mi hanno dato il bancone… perchè? Non avevano capito? Eppure i proprietari sembrano Italiani.. :)

      • Francesco ha detto:

        alessandra mi sono permesso di rispondere… non pensare (mi permetto di darti del tu) che abbia un tono polemico ma ho solo cercato di motivare le differenze tra un sushiya (sushibar in giapponese) e un ristorante giapponese (dove il sushi è solo una minuscola parte del menù) .

        Mi dispiace del trascorso burrascoso!

  5. gianluca pizzichi ha detto:

    http://experience-tuscany.thriftytuscany.com/sushibar-in-siena-disappointing/4252

    che siano improvvisati ormai ditemi quale non è…. e per il Sushibar
    …questo signore non mi sembra dello stesso parere….
    e da parte mia ho notato che si, il sushibar è sempre pieno, snche perche ci sono 4 tavoli, ma nel take away che mi sono portato a casa c’erano dei minuscoli maki secchi secchi… ma è solo un mio parere nessuno me ne voglia

    • massimiliano ha detto:

      il signore deve aver speso molto evidentemete… ahahahha l’invidia cè ovunque… però io ho vissuto in giappone… e sono gli unici che hanno qualità di materia prima e esperienza visto che i proprietari ne hanno 3… tra siena, milano e como… parere personale… cè anche chi và a mangiare la pizza bassa e chi alta… ;) giudicavo solo la qualità e la preparazione in materia visto che faccio questo di mestiere…

  6. Raffaele ha detto:

    non avendo mai mangiato giapponese, quale può essere la spesa media a testa?

  7. Francesco ha detto:

    ciao a tutti, alcuni clienti mi hanno segnalato questi commenti.

    Vorrei rispondere ad alcune accuse, chi parla di cultura giapponese non può recriminare la tempististica di un sushibar. Siamo appunto un sushibar e non un risotrante giapponese (dove nons i può scegliere le pietanze) un sushibar prevede che non si possa stare a occupare un tavolo senza consumare, apparte questo preferisco cercar di riuscire a fare due turni offrendo una qualità ottima invece che uno e comprare il pesce al supermercato come gli altri.

    Io mi permetto di fare un paragone , se io spendo 10.000 euro di pesce al mese e gli altri (anche firenze visto che ho lavorato a wabisabi) ne spendono 2000, se io compro riso californiano e gli altri cinese, se le mie alghe sono grado premium invece che C. ho dei costi quadrupli rispetto a un comune ristorante gestito da cinesi.

    Le accuse sono giustificate e veramente mi piange il cuore quando un paio di volte in una settimana sono costretto a dover velocizzare un tavolo. è proprio l’ultima alternativa a cui vorrei arrivare. ù

    riguardo a dare il bancone al poisto del tavolo non penso sia possibile perchè molti clienti richiedono solo il bancone e alcuni solo il tavolo. avreste dovuto farlo presente.

    Riguardo al prezzo non penso che abbiate molta esperienza di sushi visto che io personalmente non sono mai risucito a spendere di 50 euro a testa mangiando meno che da me, ovunque in tutti i sushi nel mondo che ho provato. ad esempio molti clienti hanno speso molto di più da minohana mangiando pesce scadente nemmeno abbattuto e in quantità minore, questo ciò che mi è stato riportato, purtroppo tra mercato del pesce e fornitori non sono riuscito ad andare a provare.
    I consigli sono sempre ben accetti, ma io penso che una persona preferisca avere un ora e mezzo a turno (il tempo per tutti minimo) e essere sicuri di non star male tutta la notte che avere 3 ore e mangiare gamberi balcktiger cinesi congelati.

    Un pensiero, potremmo benissimo fare uguale e guadagnare molto di più. ma per noi viene prima la qualità. mi dispiace chi sia rimasto deluso e invito a provare nuovamente, facendomi presente il malcontento precedente e sapremo farci perdonare!

  8. wine station ha detto:

    Che ne dite se ci raduniamo davanti ad un Sushi (ovviamente da Susy…) per una serata all’insegna della sfida del gusto? ovviamente con Wine Station…

    • sushibar ha detto:

      e che sfida sarebbe? ci sfidiamo culinariamente? sarebbe bellissimo!!!

      però potremo fare da noi nella sala sottostante (sala privata per eventi e scuola sushi) anche perchè in un ristorante si violerebbe circa 200 leggi sanitarie e non :)

      .. ognuno porta i suoi prodotti e li prepara in sala… parliamone sarebbe un bellissimo evento!

      • wine station ha detto:

        La sfida del sushi con Wine Station come arbitro! Ti devo venire a trovare così ne parliamo veramente, credo possa nascere un evento carino! Vado in missione al Vinitaly e quando torno ne parliamo meglio insieme! Ciao

      • sushibar ha detto:

        se passi dal vinitaly passa dal nostro stand. ti mando un mail con padiglione e settore :)

  9. anna e. ha detto:

    Al minohana si mangia bene: l’ambiente è piacevole e il personale gentile e la qualità prezzo ottima. Tempura decisamente squisita e il the al gelsomino ottimo , pesce crudo di ottima qualità.
    Molta attenzione ai dettagli, apparecchiatura di gusto. Peccato per la scodella in plastica della zuppa di miso.
    Una nota negativa il freddo. La stanza più scenografica ( che tende a ricreare un vero effetto giapponese grazie ad un gioco di percezione visiva ) è gelida, e il riscaldamento funziona male.
    Ma vale la pena andare. Portatevi uno scialle.

  10. marcob ha detto:

    Sapete dirmi dove si è trasferito il precedente ristorante Da ezio che è stato sostituito dal giapponese?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...