Un medico “talebano” per gli yankee

Gli yankee tutti hamburger e alimentazione sregolata hanno un nuovo spauracchio che punta a stravolgere le loro (cattive) abitudini. Si chiama Thomas A. Farley, medico di New Orleans, nuovo consulente per la salute del sindaco di New York Bloomberg e autore del libro “Ricetta per una nazione sana”. Un vero e proprio talebano della dieta che sta cercando di rimuovere la maggior parte dei vizi degli americani, attraverso un percorso rigido, fatto di nuove regole sanitarie applicate all’alimentazione. Oltre a non poter fumare più nei locali pubblici, il “dittatore” Farley vuole estendere il divieto anche agli spazi aperti. Nei fast food, al menù che già indica le calorie di ciascuna portata, si vogliono abbattere le quantità di sale utilizzate. Non solo: Farley vuole vietare anche ai poveri di utilizzare i buoni spesa erogati dallo stato per acquistare Coca Cola e altre bibite gassate, alla base delle abitudini alimentari della maggior parte dei ceti medio-bassi americani. Una profonda rivoluzione culturale per un popolo, quello a stelle a strisce, tra i più flagellati al mondo dall’obesità. Sono infatti milioni i cittadini Usa costretti, già intorno ai 45 anni, a combattere diabete e ipertensione a suon di pillole di ogni tipo. Un progetto ambizioso e complesso che, al momento, è tutt’altro che popolare, visto l’ostilità nei confronti di regole così rigide da parte di coloro che sono abituati, fin dalla culla, a spararsi un hot dog pieno di salse.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Gusto&Salute, Letti per Voi, News e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...