Con Gusto&Salute il cioccolato è magico

Buono, buonissimo, dal profumo capace di evocare la più languida delle acquoline, dalla consistenza in grado di sedare qualunque ansia e dal sapore che dissolve  qualsivoglia forma di  tristezza o di malinconia. E per niente proibito. Basta conoscerlo. E’ vero, ha molte calorie: 545 in 100 grammi di cioccolato al latte, 543 in quello al gianduia e 515 in quello fondente. Ma ha anche un interessante corredo di magnesio, calcio, ferro, fosforo, rame, potassio e alcune vitamine del gruppo B. Il cacao, e quindi il cioccolato, hanno un elevato contenuto di flavonoidi, presenti anche in molti frutti e vegetali, che gli conferiscono un’azione antiossidante  con  effetti positivi nella riduzione del rischio di malattie croniche e sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Contiene anche sostanze psicoattive che gli attribuiscono la capacità di contrastare stati di ansia e depressione, aumentando il benessere fisico e psichico, con riverberi sulla concentrazione e la capacità lavorativa. La sua versione con aggiunta di nocciole, mandorle o pinoli, contiene anche una buona fonte di acidi grassi monoinsaturi che svolgono un’azione di controllo sul colesterolo, con effetti protettivi nei confronti dell’arteriosclerosi. Tutte queste caratteristiche nutrizionali, fanno del cioccolato un alimento adatto a giovani e sportivi, ma anche ad adulti ed anziani per contrastare stress e invecchiamento. Possiamo quindi dedurre che il cioccolato costituisce un pericolo solo per il nostro peso. Come e quando consumarlo, dunque, senza che ci assalgano i sensi di colpa? Sicuramente in piccolissime quantità, visto il ragguardevole apporto calorico, e fra i pasti principali, come piccolo spuntino. A questo proposito, un suggerimento: 50 grammi di cioccolato, accompagnato da  altrettanto pane, costituisce una merenda energetica e golosa.

La ricetta della settimana

Torta di cioccolato all’arancia

Ingredienti per 10 porzioni: 175 grammi di zucchero; 175 grammi di burro; 3 uova; 175 grammi di farina; 2 cucchiai di cacao amaro; 2 cucchiai di latte; 3 cucchiai di succo d’arancia; scorza grattugiata di mezza arancia; 1 bustina di lievito. Preparazione: sbattere il burro ammorbidito con lo zucchero in una terrina finché non risulteranno spumosi. Aggiungere le uova una alla volta, mescolando con cura. Unire la farina e il lievito. Dividere in due parti  il composto ottenuto. In una di esse incorporare il cacao e il latte e mescolare con cura. Aromatizzare l’altra metà con il succo d’arancia e la scorza grattugiata. Ungere leggermente una tortiera di circa 20 cm di diametro. Trasferirvi i due impasti, alternando cucchiaiate dell’uno e dell’altro. Preriscaldare il forno a 190 gradi e cuocervi la torta per 25 minuti circa. Lasciare intiepidire la torta e trasferirla su un piatto. Cospargerla a piacere con zucchero a velo o con cacao. Considerando che una porzione di torta contiene circa 300 calorie, può essere un buon alimento per la prima colazione o per una merenda sostanziosa. Si può sostituire il succo e la buccia grattugiata dell’arancia, con quella del limone o del mandarino.

Questa voce è stata pubblicata in Gusto&Salute, News e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...