Mercoledì di…castagne

Una volta c’erano i mercoledì di coppa. Adesso c’è Girogustando a tenere banco. Giovedì compresi. L’evento promosso dalla Confesercenti di Siena ormai da 9 anni (nel 2011 ci sarà un decennale da festeggiare…) ha una formula semplice quanto geniale: unire le arti culinarie di un cuoco del territorio con quelle di uno ospite, in arrivo da un ristorante italiano e non solo. Un modo ideale per esaltare il gusto, le passioni enogastronomiche e, soprattutto, trascorrere piacevolmente una serata (altrimenti noiosa e con pochi guizzi) dell’autunno senese. Questa settimana è stata la volta del Convito di Curina di Castelnuovo Berardenga che ha ospitato il risto-agriturismo U Pin di Portofino (il nome deriva dai pini lungo il viale che porta al locale). Location fantastica (il ristorante sorge accanto all’incantevole Relais Villa Curina immerso nel Chianti senese), atmosfera giusta con un titolo, “Pigne, noci e profumo di bosco”, che stuzzica l’appetito. Si parte. Crema di castagne e caprino bio con verdure ripiene di magro alla genovese per iniziare. Per chi non lo sapesse già la formula prevede che i ristoranti preparino un piatto ciascuno per le singole portate. Ecco i primi: ravioloni di Preboggobion (un misto delicato di erbe di campo così chiamato perchè si rifà alla storia di Goffredo Boglione) in salsa di noci serviti dalla chef genovese Emanuela Repetto e pappardelle di funghi al sugo di quaglia preparati dalla padrona di casa, Stefania Frache, piemontese di origini francesi ma trapiantata nel senese dai primi del 2000. Fin qua la compagnia vinicola è affidata ad un Vermentino Riviera Ligure di Ponente Le Serre 2008 scelto, in modo azzeccato, da Andrea De Agostini, sommelier e proprietario del locale con la moglie Stefania. Con la carne (uno strepitoso coniglio alla ligure con olive taggiasche servito con un tortino di verdure ricoperto di mandorle tostate) arriva invece il rosso: un Chianti Classico Riserva Montegiachi 2007, degli Agricoltori del Geografico (già 3 bicchieri, piuttosto meritati, per il Gambero Rosso). Le porzioni sono giuste, equilibrate e ben ritmate. Allora c’è spazio anche per il dolce: un tortino di castagne servito tiepido in compagnia di marrons glacé e una delizia di gianduia e cannella con cialda croccantina. Unico cruccio, come a cercare il classico pelo nell’uovo, la mancata proposta di un passito con il dessert. Per il resto..chapeau.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bevuti per Voi, Eventi, Mangiati per Voi, News e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mercoledì di…castagne

  1. Stefania ha detto:

    Bella cena e nuovi incontri pieni di idee per il futuro….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...