Wine Town: diario di bordo

Non potevamo mancare: Wine Town è un signor evento, spalmato nel centro storico di Firenze, tra palazzi più o meno noti, affascinati chiostri e scorci suggestivi. Tutta la Toscana vinicola ha il suo spazio più o meno adeguato. La musica jazz e le improvvisazioni teatrali sono i piacevoli sottofondi con cui accompagnare un buon calice di vino.

Il tempo non è a sufficienza per sbirciare ogni angolo dell’evento – il cui difetto è proprio quello di avere fin troppo da offrire – ma riusciamo ad affacciarsi a Palazzo Antinori, Palazzo Pazzi Quaratesi, Bartolini Salimbeni, Nonfinito, Davanzati e al Museo del Bargello. Ce ne sarebbero altri ancora ma un pausa – quasi in relax – la merita il Chiostro delle Oblate: dentro c’è chi fa correre gli occhi sui libri, fuori c’è chi immerge il naso in un calice di Brunello di Montalcino o Chianti Classico. Mica giusto! Poi di nuovo fuori, a fare il periplo del Duomo e quindi scrutare il vicino Palazzo Niccolini. I luoghi sono tutti o quasi affollati, al tavolo delle degustazioni il sommelier si sofferma sulla descrizione del vino mentre la gente in fila borbotta un po’ per i tempi di “addebito” sull’apposita Wine Town Card prepagata (10 euro per 5 crediti, un vino 1 credito così come il calice da portare a casa come souvenir).

Svuotato il bicchiere che accoglieva un Vermentino di Maremma abbastanza profumato, il tour prosegue verso la multietnica via Guelfa dove incroci una rappresentazione di Katia Beni che punta ancora sulle storie del Mostro di Firenze per strappare qualche risata più o meno convinta. I piedi fanno male, la fame chiede assistenza ma decidiamo di puntare al record di chilometri percorsi, scavalcando Ponte Vecchio, raggiungendo Palazzo Guicciardini (dove a sorpresa un energumero ci sbarra l’ingresso) per concludere il percorso a Piazza Pitti dove ormai le bottiglie avanzate (poche) stanno per essere di nuovo scatolate e riposte. E’ notte fonda, il vino è finito, andate in pace…

Questa voce è stata pubblicata in Eventi, News e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...