L’Officina della Cucina Popolare


Colle Val d’Elsa “alta”. Via Gracco del Secco 86. Queste le coordinate per raggiungere L’Officina della Cucina Popolare, locale gestito da una tribù di giovani con le idee chiare e tanta voglia di fare bene.

Due piemontesi, una colligiana autoctona ed una danese compongono una squadra affiatata che ha messo sù un locale che vuole distinguersi dalla masse e proporre un menù genuino, con prodotti a km 0, piatti di una volta, paste fresche fatte a mano e vini biologici o biodinamici.

Il locale è stato completamente rinfrescato e rinnovato. D’estate si può mangiare fuori, nella verandina esterna ma anche dentro se fa fresco. L’atmosfera è accogliente, quasi calda. Gli interni sono curati nei particolari ma in modo semplice, senza esasperare nulla: alle pareti trovano posto anche piccole librerie, scaffali curiosi che propongono prodotti take away.

Il menù è una tavoletta di legno con fogli a mo’ di appunti. Le portate proposte non sono tantissime: 5/6 antipasti, 4/5 primi ed altrettanti secondi. Il giusto, insomma. Matteo, il cuoco, è under 30 ma ha girato l’Italia e cucine pregiate prima di fare base a Colle Val d’Elsa. L’accento piemontese ha lasciato ancora tracce ma la sua cucina risente delle contaminazioni toscane.

Infatti, si va dalla ribollita, ai pici fatti in casa con il sugo di conigliolo o gli gnudi al sugo di carne mentre, “la calata” si perde un po’ – e ciò non guasta – con il muffone caldo servito con sedano fresco tra gli antipasti. Tra i secondi, oltre all’immancabile tagliata (ecco, magari questa poteva anche non starci ma d’altronde il pane va portato a casa…), c’è anche il “rosbif” all’acciugata. Interessanti anche le proposte delle verdure del giorno. Tra i dolci, si spazia dal cantuccino con Vin Santo allo zuccotto.

La carta dei vini è rigorosamente bio con proposte prevalentemente toscane ma anche qualche salto fuori regione che non guasta. Incoraggiante il rapporto qualità prezzo ma se siete indecisi affidatevi ad Ilaria, non vi deluderà. E, se non avete voglia di spendere molto, va benissimo anche il vino della casa, anche questo bio e decisamente affidabile.

Insomma, un posto dove passare una bella serata, mangiare bene e spendere il giusto. Che volete più dalla vita?

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Mangiati per Voi, News, Winestation alla radio e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...