Capitale Europea della Cultura 2019: le 6 candidate italiane a confronto sul gusto

2019Come rimanere indifferenti all’ondata di entusiasmo che sta travolgendo l’Italia in attesa della designazione della sua Capitale Europea della Cultura per il 2019? Siena, Ravenna, Perugia-Assisi, Cagliari, Matera e Lecce sono le sei città giunte agli ultimi giorni di sfida. Una di loro sarà Capitale Europea della Cultura per un anno, durante il quale potrà dare lustro alla sua vita socioculturale e partecipare al melting pot di tutte le forme creative, culturali e linguistiche che fanno parte del patrimonio europeo, con l’obiettivo di operare insieme per la pace e la prosperità del continente. La città verrà designata (entro il mese di ottobre) soprattutto per il programma di eventi culturali che si ripropone di sviluppare, nel rispetto delle sue caratteristiche, ma soprattutto in linea con la dimensione europea e il grado di coinvolgimento della città e dei cittadini. In tal senso dovrà investire i finanziamenti che le verranno destinati. La natura di questa rubrica non può farci trascurare le tradizioni gastronomiche di queste sei città, la cui ricchezza ha reso non facilissima la scelta delle pietanze da proporre. Per tale ragione, ecco sei primi piatti tipici, uno per ognuna di loro, attraverso i quali provare a conoscerle, anche attraverso il gusto. In tutte troverete la pasta fatta a mano, ma, inutile dire che va bene anche quella già confezionata. Assaggiando queste prelibatezze, attendiamo l’esito della fase finale per la designazione della Capitale della Cultura Europea 2019 e alla vincitrice dedicheremo il prossimo spazio di “Gusto e Salute”. (g.t.)

RAVENNA – Bassotti bassotti

Ingredienti per 4 persone: 100 g farina, 1 uovo a testa, 50 g di burro, brodo di pollo.

Preparazione: preparare una sfoglia calcolando 1 uovo a persona. Stenderla e ricavarne dei piccoli tagliolini. Imburrare un tegame, cospargere il fondo di pangrattato e disporvi un primo strato di tagliolini. Aggiungere fiocchi di burro ed abbondante parmigiano grattugiato. Proseguire l’operazione con altri strati ed infine bagnare il tutto con alcuni mestoli di brodo di pollo. Infornare a temperatura media. Aggiungere poco alla volta altro brodo, lasciando cuocere fino a quando la superficie non avrà fatto una crostina ed il brodo sarà evaporato.

SIENA – Pici all’aglione pici 1

Ingredienti per 4 persone: 400 gr di pici; 4 spicchi d’aglio grandi, 4 pomodori ben maturi, 1 peperoncino, olio d’oliva, Sale. Per i pici: 500 g di farina 0 oppure 350 g di farina 0 e 150 di semola rimacinata, acqua tiepida, sale.

Preparazione: spellare gli spicchi d’aglio, tagliarli a metà ed eliminare il germoglio interno, solitamente di colore verde. Affettare quindi l’aglio molto sottile. Mettere in una padella l’olio e l’aglio affettato. Accendere il fuoco e farlo dorare molto lentamente, schiacciando di tanto in tanto con una forchetta fintanto che non si sarà praticamente sciolto. Unire quindi il pomodoro a pezzi e un pizzico abbondante di sale. Lasciar sobbollire a fiamma bassa per 15 minuti circa, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Per i pici: impastare energicamente gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio, elastico ed omogeneo. Lasciare riposare per mezz’ora e poi stendere l’impasto in una sfoglia alta un centimetro, dalla quale si ricavano piccole strisce che vengono lavorate fra le mani filando il picio sottile e uniforme. Lessare i pici in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, accendere il fuoco sotto la padella del condimento. Scolare la pasta e saltarla a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.

PERUGIA-ASSISI – Strangozzi al tartufo nero strangozzi1

Ingredienti per 4 persone: farina tipo 00, 125 gr. farina di semola rimacinata 125 gr., acqua fredda; 1 cucchiaio di olio di oliva extravergine, 80 gr. di tartufo, 1 spicchio di aglio, 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva.

Preparazione: Disporre a fontana la farina su una spianatoia, aggiungere l’acqua, poca alla volta, e cominciare ad impastare. Quando gli ingredienti cominceranno ad amalgamarsi, unire l’olio e continuare ad impastare fino ad ottenere un composto molto liscio e morbido, a cui dare una forma sferica. Lasciatelo riposare l’impasto per 20/30 minuti, affinché diventi ben elastico. Nel frattempo con uno spazzolino morbido pulire bene i tartufi e grattarli. Dopo averla fatta riposare, stendere la pasta con il mattarello fino ad ottenere dei dischi da avvolgere su se stessi. Tagliare come fossero dei tagliolini cercando di arrotondare ogni singolo pezzo dandogli la forma dello strangozzo. Dopo una decina di minuti immergerli in acqua bollente. In una padella scaldare a bassa temperatura l’olio assieme allo spicchio d’aglio. Toglierlo dopo due minuti. Quando manca un minuto dalla cottura definitiva della pasta, spegnere il fuoco e aggiungere il tartufo grattugiato. Scolare la pasta e versarla nel piatto di portata, aggiungere il condimento al tartufo, amalgamare bene e portare in tavola.

CAGLIARI – Fregula con cocciule (vongole) images

Ingredienti per 4 persone: 200 g di fregola sarda tostata; 1 kg di vongole; 100 gr pomodori secchi, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, aglio e prezzemolo, 200 g di passata di pomodoro, 1 l di acqua.

Preparazione: mettere le vongole in un recipiente e lasciarle completamente immerse nell’acqua per un paio d’ore così che i molluschi tireranno fuori tutti gli eventuali residui di sabbia. Toglierle dall’acqua e metterle in un tegame dal fondo largo e a fuoco vivo: le vongole si apriranno e lasceranno fuoriuscire  una certa quantità d’acqua. Man mano che le vongole si aprono, toglierle dal tegame separando i molluschi dai gusci e metteteli da parte. Lasciare qualche vongola intera per decorare. Filtrare l’acqua delle vongole e metterla da parte. In un altro tegame rosolare l’aglio (a spicchi) e il pomodoro secco (a pezzetti) nell’olio extravergine d’oliva. La rosolatura deve essere molto leggera. Aggiungere la passata di pomodoro e mescolare con il cucchiaio di legno. Cuocere per  altri 5 minuti. Aggiungere il litro d’acqua e mettere a fuoco vivo fino ad ebollizione. Aggiungere le arselle, l’acqua delle arselle conservata in precedenza e il prezzemolo tritato. Portare ad ebollizione, aggiungere la fregola e lasciarla cuocere. Spegnere 5 minuti prima della cottura desiderata e lasciar riposare affinché la fregola continui la cottura con il calore.

MATERA – Orecchiette al ragù sposato images (1)

Ingredienti per 4 persone: 1 kg g di pomodori pelati, 150 g di polpa di maiale, 150 g di polpa di agnello, 150 grammi di polpa di manzo, 1 spicchio d’aglio, 1 cipolla media, pecorino grattugiato, 4 cucchiai olio extra vergine d’oliva, sale. Per le orecchiette: 500 gr di semola rimacinata di grano duro, acqua tiepida q.b., sale.

Preparazione: tagliare la carne a pezzetti farla rosolare nell’olio, con la cipolla e l’aglio. Aggiungere nello stesso tegame il pomodoro e lasciare cuocere lentamente a fiamma bassa per due ore circa. Salare e ultimate la cottura. Per le orecchiette: mettere la semola rimacinata a fontana su una spianatoia. Aggiungere lentamente l’acqua e il sale e impastare dal centro ai bordi raccogliendo tutta la farina, fino ad ottenere un impasto elastico liscio ed omogeneo. Fare dei bastoncini del calibro di un centimetro e procedere a cavare le orecchiette. Cuocerle in abbondante acqua salata e, un volta pronte, condirle con il sugo e abbondante pecorino.

LECCE – Ciceri e tria cicierietria

Ingredienti per 4 persone: 300 g di ceci, 300 g di polpa di pomodori, 2 cipolle, 1 spicchio d’aglio, 1 gambo di sedano, 1 carota, peperoncino, 4 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva, sale, pepe, 150 g di semola di grano, 150 g di farina 00, acqua tiepida, olio extravergine, Parmigiano Reggiano.

Preparazione: dopo averli tenuti a bagno per 12 ore, mettere i ceci in una casseruola, ricoprirli d’acqua e farli cuocere per due ore, aggiungendo una cipolla intera, la carota, aglio e sedano, copriteli d’acqua, cuocete 2 ore. Per le tria: mescolare la semola di grano, la farina e l’acqua fino ad ottenere un impasto sodo. Stendere la pasta a disco e ricavandone alcune strisce larghe 1/2 cm e lunghe 6 cm. Friggere 1/3 della pasta in olio caldo e tenete da parte. Lessare le restanti “tria”. Nel frattempo, in una casseruola fare stufare l’altra cipolla tritata con un po’ d’acqua e un pizzico di sale. Evaporato il liquido, aggiungere due cucchiai d’olio e il peperoncino, fate dorare. Unire la polpa dei pomodori e cuocere 10 minuti. Versare nel recipiente i ceci sgocciolati e fare insaporire alcuni minuti. Passarne al setaccio metà e versare la purea ottenuta nella casseruola. Salare e pepare, aggiungere le “tria” lessate, portare a cottura bagnando con il brodo di ceci necessario. Trasferire “ciceri e tria” in un grande piatto concavo, condirle con un giro d’olio extra vergine d’oliva e servirle con le “tria” fritte e formaggio grattugiato.

Pubblicato in Gusto&Salute, Mangiati per Voi, News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il cinema con gusto prosegue con due nuove date a settembre

ConsorzioAgrarioE’ di nuovo tempo di cinema alle Terme Antica Querciolaia. Dopo il successo delle tre serate di luglio e agosto, torna anche a settembre la rassegna “Al cinema con gusto…alle Terme” con la formula a base di film “gourmand”, assaggi golosi e bagni sotto le stelle. I due nuovi appuntamenti sono in programma per mercoledì 3 e giovedì 11 settembre in compagnia delle pellicole “Soul Kitchen” e “La cuoca del presidente”. Ogni serata inizierà a partire dalle ore 19.30 con un ricco aperitivo allestito nei suggestivi spazi a bordo piscina, a base di vini del territorio e specialità culinarie senesi, selezionati e preparati dallo staff del Consorzio Agrario di Siena. Alle ore 21.15, negli spazi del cortile delle Terme, sarà proiettato il film, scelto per l’occasione dai giornalisti e ideatori della rassegna Giovanni Pellicci e Lorenzo Bianciardi. Dopo la visione della pellicola sarà possibile fare un rilassante bagno termale in piscina, fino all’una di notte. Protagonisti delle due serate saranno i sapori delle Terre di Siena grazie alle tradizionali ricette preparate dal Consorzio Agrario impiegano genuini prodotti a km 0. Dalla pasta dei Coltivatori Toscani al pane a lievitazione naturale della pregiata qualità di grano Verna, impiegato per realizzare panzanella e pappa al pomodoro; fino alla degustazione di vini, salumi e formaggi di filiera corta. Gran finale con i golosi sorbetti alla frutta, preparati da Buongusto di Nicola Sgarbi della Bottega di via Pianigiani a Siena. Le due serate sono a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria, chiamando il numero di telefono 0577-724091. Ulteriori info qui.
Pubblicato in Eventi, News | Lascia un commento

Secondo appuntamento con “Al Cinema con gusto” alle Terme Aq

LocandinaUn tuffo nel cinema alle Terme Antica Querciolaia. Torna giovedì 31 luglio l’appuntamento con la rassegna “Al cinema con gusto alle Terme” tutta dedicata al mondo dei sapori, da vedere sullo schermo e da assaggiare nel ricco aperitivo a bordo piscina. La serata inizierà alle ore 19.30 con un aperitivo e la degustazione di vini e specialità culinarie senesi, proposti dal Consorzio Agrario di Siena. I sapori della tavola scorreranno anche sul grande schermo nel corso della proiezione del film “Un tocco di zenzero” di Tassos Boulmetis. Una deliziosa pellicola “gourmand” selezionata per l’occasione dai giornalisti e ideatori della rassegna Giovanni Pellicci e Lorenzo Bianciardi. Dopo il film sarà possibile fare un tuffo in piscina fino all’una di notte. Un tocco di zenzero e il “sale” della vita. La pellicola del 2003 firmata dal regista greco Tassos Boulmetis, racconta la storia di Fanis che, fin da bambino, è intrisa degli aromi e dei profumi di una città magica come Istanbul, la città delle spezie. Il film, ricco di sollecitazioni sensoriali, racconta una vicenda dai contorni fiabeschi, che riesce a rappresentare le emozioni intime legate ai ricordi dei sapori e degli odori d’infanzia di Fanis. Sullo schermo viene portato in scena anche il fortissimo senso di appartenenza al proprio Paese e alle proprie radici. La rassegna cinematografica si chiuderà giovedì 7 agosto con la proiezione del “Pranzo di Ferragosto“. Le serate propongono in assaggio i sapori del territorio: ricca selezione di salumi, formaggi e gran finale con il fresco sorbetto di frutta. La lunga notte dedicata al cinema sposerà i sapori nelle golose ricette estive proposte dal Consorzio Agrario di Siena. Un menù tutto a base di prodotti a Km 0 accompagnato dai vini dei produttori aderenti al Consorzio Agrario. Si va dai salumi Bruschi di Lucignano, fatti con carne di maiali allevati in zona e alimentati con i cereali del Consorzio Agrario di Siena, ai formaggi dell’azienda agricola Coveri di Torrita di Siena e poi la pasta dei Coltivatori Toscani e il pane a lievitazione naturale della pregiata qualità di grano Verna, impiegato per realizzare panzanella e pappa al pomodoro. Sul terrazzo della struttura termale, infine, sarà servito un fresco sorbetto alla frutta, preparato da Buongusto di Nicola Sgarbi della Bottega di via Pianigiani a Siena. Info e prenotazioni al il numero di telefono 0577-724091 o qui.

Pubblicato in Eventi, News | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

“Al cinema con gusto” arriva alle Terme Aq di Rapolano

terme aqLa magia del cinema incontra tutte le sfumature del gusto in un’atmosfera di relax e benessere alle Terme Antica Querciolaia. Da giovedì 10 luglio la prima edizione della rassegna cinematografica “sotto le stelle” che arricchirà con tre serate, su prenotazione, l’estate di eventi delle Terme Aq. “Al cinema con gusto…alle Terme” prevede la proiezione di tre “pellicole gourmand“, tutte dedicate al mondo dei sapori, da assaggiare sotto le stelle insieme ai migliori prodotti enogastronomici proposti dal Consorzio Agrario di Siena. Ogni serata inizierà alle ore 19.30 con un aperitivo e la degustazione di vini e specialità culinarie senesi, mentre alle ore 22 sarà proiettato il film, selezionato per l’oLocandinaccasione dai giornalisti e ideatori della rassegna Giovanni Pellicci e Lorenzo Bianciardi. Dopo il film sarà possibile fare un tuffo in piscina fino all’una di notte. La rassegna “Al cinema con gusto… alle Terme” tornerà giovedì 31 luglio e giovedì 7 agosto per offrire agli ospiti delle Terme Antica Querciolaia nelle calde serate estive un modo nuovo per coniugare cultura, benessere ed enogastronomia in una location suggestiva. Aprirà la rassegna, giovedì 10 luglio, la divertente commedia “Chef” di Daniel Cohen: il simpatico protagonista, aiuto cuoco del famoso chef stellato Jean Reno, ne combinerà di cotte e di crude in cucina, tra rispetto delle tradizioni dell’alta gastronomia parigina ed esperimenti ”da piccolo chimico” della nuova cucina molecolare. A bordo piscina sarà possibile assaggiare una selezione di salumi Bruschi di Lucignano, fatti con carne di maiali allevati in zona e alimentati con i cereali del Consorzio Agrario di Siena. E poi la pasta dei Coltivatori Toscani - proposta in golose ricette estive – e il pane a lievitazione naturale della pregiata qualità di grano Verna, impiegato per realizzare panzanella e pappa al pomodoro. In degustazione anche i formaggi Caseificio Piu di Sarteano con Pecorino a latte crudo, ricotta e raviggiolo. Infine, per i più golosi, un tocco fresco e gustoso con i sorbetti alla frutta, preparati da Buongusto di Nicola Sgarbi della Bottega di via Pianigiani a Siena. Il territorio sarà protagonista anche nel calice con una selezione di vini dei produttori aderenti al Consorzio Agrario. Ogni film sarà preceduto dalla proiezione di un cortometraggio scelto dall’archivio dell’International Film Festival Visionaria. Le tre serate sono a numero chiuso e a prenotazione obbligatoria, chiamando il numero di telefono 0577-724091.

Pubblicato in Eventi, News | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 1 commento

A La Spezia week end con vini e ostriche del territorio

577A La Spezia arriva nel fine settimana (27-29 giugno) la 9^ edizione di “Liguria da bere“, la rassegna dedicata ai vini Doc e Igt del territorio. Negli spazi di corso Cavour e piazza Beverini (dalle 18 alle 24) ci saranno oltre 50 stand, più di 200 etichette e tipicità dell’enogastronomia, tra cui le golose ostriche del golfo spezzino (in prima assoluta alla rassegna), per un confronto diretto tra produttori e consumatori. L’evento, promosso da Regione Liguria e Unioncamere Liguria, è organizzato dall’Azienda Fiere della Camera di Commercio della Spezia in collaborazione con Comune della Spezia, Enoteca Regionale della Liguria, Ais, Consorzio di tutela vini Doc e Igt, Associazione Nazionale Città del Vino, Istituto Alberghiero Casini e Provincia.Tra gli eventi in programma nei tre giorni per arricchire il percorso delle degustazioni, animando in centro città: tra queste, l’appuntamento ‘Ostriche e Vermentino’ nello stand della Cooperativaliguria_da_bere Mitilicoltori Spezzini; la disfida Liguria vs Piemonte curata dall’Enoteca Regionale della Liguria; gli appuntamenti inseriti nel progetto comunitario TerrAgir 2 di cui è capofila la Regione Liguria (sabato 28 alle 21 finale del concorso Amico del Vermentino con ospite Max Pisu); il Trofeo Miglior Sommelier del Vermentino e poi tanti incontri a tema per approfondire tutti gli aspetti della vitivinicoltura ligure. Tra i vini che sarà possibile assaggiare ci saranno le Doc Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchetrà; Doc Colli di Luni; Doc Colline di Levanto; Doc Golfo del Tigullio – Portofino; Doc Ormeasco; Doc Riviera Ligure di Ponente; Doc Rossese Dolceacqua; Doc Val Polcevera; Igt Colline del Genovesato; Igt Colline Savonesi; Igt Liguria di Levante; Igt Terrazze dell’Imperiese.

Pubblicato in Eventi, News | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Anche gli Incognito alla 17esima edizione di Jazz&Wine a Montalcino

jazz wineMusica e vino accompagneranno l’estate. Specie nella nostra Toscana dove, oltre alla nuova edizione di Melodia del Vino, torna anche il festival Jazz & Wine in programma a Montalcino dal 15 al 20 luglio con la 17esima edizione. Nato dalla collaborazione tra Castello Banfi, l’associazione culturale Jazz&Image di Roma ed il Comune di Montalcino, il festival propone anche quest’anno una programmazione di assoluto livello, con artisti italiani e internazionali di indiscussa fama mondiale. Martedì 15  luglio la “prima” all’interno delle storiche mura di Castello Banfi, con l’esibizione dei Deidda Brothers plus A. Ariano e P. Bisogno. Dal 16 Luglio il festival si trasferirà nella trecentesca Fortezza di Montalcino con il progetto “In JAZZ”, originale tributo musicale al grande Lucio Battisti. Si prosegue giovedì 17 luglio con un trio stellare: Danilo Perez al piano, John Patitucci al basso e Brian Blade alla batteria. A salire sul palco di Jazz & Wine venerdì 18 luglio un altro incredibile trio, The Bad Plus. La loro musica combina elementi di jazz d’avanguardia con influenze pop e rock sfuggendo, però, ad ogni classificazione di genere, nell’infinita esplorazione di possibilità di tre musicisti di altissimo valore che suonano in perfetta sintonia. Sabato 19 luglio è la volta di Herbie Goins & Mauro Zazzarini Blues Inn, il raffinato cantante soul-blues di fama internazionale e uno tra i migliori sassofonisti jazz-blues italiani e non solo, formano una coppia inedita, per un concerto che spazia dal blues, al funky, al jazz. A chiudere questa straordinaria edizione del festival, domenica 20 luglio, gli Incognito. Da trent’anni sulla cresta dell’onda, la band è da sempre la casa di ottimi musicisti che, a fasi alterne e in momenti differenti, hanno partecipato all’avventura del gruppo. Ma il suo leader, il mauritiano Jean-Paul ‘Bluey’ Maunick, fondatore e spirito guida, è rimasto costantemente fedele nel tempo alla sua creatura. Confermato anche il gemellaggio tra il festival Jazz & Wine in Montalcino, Jazz&Wine of Peace Festival di Cormòns e Zola Jazz & Wine, a cui da quest’anno si è unito il Vino & Jazz Marche. Toscana, quindi, Friuli Venezia Giulia, Emilia e Marche, unite all’insegna della musica di qualità e del buon vino. Un confronto imperdibile, con realtà territoriali e produttive diverse tra loro, ma accomunate dalla stessa passione per il grande jazz.

Pubblicato in Eventi, News | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Pentecoste a Castellina con Chianti Classico e street food

Pentecoste a CastellinaIl Wine Station radiofonico è in ferie, dopo 36 puntate della settima stagione, da settembre 2013 a maggio. Su questo spazio, però, continueremo a segnalarvi appuntamenti ed eventi da non perdere, vicini e lontani. L’estate sta ormai arrivando e gli appuntamenti enogoderecci non mancano in numerosi angoli del Belpaese. Il fine settimana prossimo, ovvero dal 6 all’8 giugno, torna l’ormai classico appuntamento con la “Pentecoste a Castellina” nel cuore senese del Chianti Classico. Un week end con tutti gli ingredienti giusti: territorio da vivere, assaggi nel calice, paesaggi da scrutare, street food e alta cucina da provare. Si tratta della 18esima edizione di un evento, come tradizione, organizzato dai Viticoltori di Castellina in Chianti in collaborazione con il Comune e il Consorzio Vino Chianti Classico. Gli appuntamenti si svolgeranno da venerdì a domenica nei luoghi più rappresentativi del paese chiantigiano: dalla storica “via delle volte”, all’omonima piazzetta, passando dal Museo Archeologico fino allo spazio openair delle “Casce”. Si parte venerdì 6 giugno (ore 20) con la tradizionale “A cena con il Classico”, momento conviviale ambientato nella suggestiva cornice delle “Volte”, l’antico camminamento medievale del paese, dove un’unica tavola di 150 metri caratterizzerà una serata a base di specialità gastronomiche preparate dal ristorante stellato “Albergaccio” abbinate al vero protagonista della manifestazione: il Chianti Classico di 28 produttori di Castellina. Le stesse aziende che il giorno dopo proporranno i loro Chianti Classico Annata, Riserva e Gran Selezione negli stand di assaggio allestiti sabato 7 e domenica 8 giugno lungo via delle Volte. I vini potranno essere degustati solo previo acquisto di un bicchiere che sarà venduto presso le due receptions allestite agli estremi di via delle Volte. Insieme a loro quest’anno si presenzieranno come ospiti i produttori trentini della Val di Cembra. Grande novità della XVIII edizione della Pentecoste saranno le specialità di alcuni tra i migliori street food d’Italia che per tutto il periodo della manifestazione proporranno i loro cibi di strada al Parco della Casce ai piedi dell’antica Torre medievale del paese, che diventerà per l’occasione un vero e proprio Streetfood Village. Per il programma completo, ulteriori informazioni e prenotazioni: 0577-741392 (Ufficio Turistico di Castellina in Chianti). Sempre in tema di street food – ormai dominante e protagonista di un nuovo portale dedicato (cibodistrada.it) – segnatevi le date dal 13 al 15 giugno con la nuova edizione di Franciacortando.

 

Pubblicato in Eventi, News | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento